Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

La nuova emigrazione italiana in Germania, Francia e Inghilterra (a Stoccarda)

Data:

23/03/2018


La nuova emigrazione italiana in Germania, Francia e Inghilterra (a Stoccarda)

Il mercato del lavoro e la ricerca di nuove opportunità.

Il documento è in parte il risultato della collaborazione di quattro associazioni in quattro Paesi diversi: il Movimento Cristiano Lavoratori di Bologna (che ha coordinato il progetto), e le Associazioni Emilia-Romagna di Parigi, Londra e Stoccarda.

Relatore e autore del documento: Dr. Pietro Piro

La presentazione si svolgerà in lingua italiana.

Sommario

Nonostante l’Italia di oggi si posizioni al settimo posto nella classifica dei paesi più industrializzati del mondo, la tendenza dei nostri connazionali a lasciare il Paese alla ricerca di nuove opportunità di lavoro e di vita è molto alta. Un mercato del lavoro stagnante e con un alto tasso di disoccupazione (soprattutto giovanile), il peso della burocrazia, la difficoltà d'investire in ricerca e sviluppo: sono alcuni dei numerosi fattori che fanno sì che l’Italia scivoli indietro nelle classifiche della competitività.
L’Italia torna ad essere un paese di emigrazione come in passato con elementi di continuità (disoccupazione, diseguaglianza, ignoranza, mancanza di futuro) e discontinuità (individualismo migratorio, livelli di scolarizzazione alta, presenza significativa delle donne).

Una prima analisi del materiale disponibile sulla nuova emigrazione italiana in Germania, Francia e Inghilterra mostra come gli immigrati italiani siano più preparati culturalmente dei loro antenati, emigrino più donne e intere famiglie. Tutti sono accomunati dalla ricerca di nuove opportunità di lavoro e di vita. L’analisi dei dati statistici favorisce una maggiore comprensione del fenomeno. Fenomeno che deve essere inquadrato in una prospettiva globale.

Pietro Piro (Termini Imerese 1978) Sociologo. Dottore di Ricerca in Comunicazione Politica. Attualmente impegnato nell'ambito dei servizi sociali nelle misure di contrasto della povertà e dell'emarginazione sociale. Il suo più recente contributo è una analisi delle conseguenze della perdita del lavoro sulle vite delle persone dal titolo: Perdere il lavoro, smarrire il senso. Esperienze educative e altri saggi di sociologia critica, Mimesis, Milano-Udine 2018.

Informazioni

Data: Ven 23 Mar 2018

Orario: Alle 19:00

Organizzato da : Associazione Emilia-Romagna Stuttgart e.V.

In collaborazione con : Consulta degli Emiliano-Romagnoli nel Mondo

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura, Kolbstr. 6, Stoccarda

8418